Diversamente… che nel campo del Judo è naturalmente Judo.
Si è trattato di una lezione di Judo condotta dai Maestri Claudio Coppari e Boris Giachetta, con bambini con problemi fisici e mentali, e bambini normodotati.
Il judo infatti è una disciplina che si presta molto bene all’integrazione dei ragazzi diversamente abili nelle attività, giochi e abilità del judo stesso, in questo settore la Palestra di Judo di San Severino Marche e di Jesi sono diversi anni che sperimentano, fanno lezioni integrative e coinvolgono i bambini disabili nelle lezioni dei normodotati.
Il risultato finale è stato proficuo e innovativo, grazie all’applicazione della Metodologia Conativa del Prof. Gilles Bui-Xian che tanto ha studiato con i ragazzi affetti da autismo e dalla Sindrome di down (oltre 20 anni) per produrre alla fine un metodo che funziona benissimo sia con i disabili che con i normodotati.

Lascia un commento