PERSONAGGIO – Incontrerà gli studenti e le studentesse dell’Istituto tecnico “Divini” di San Severino e dell’Istituto “Antinori” di Camerino, nell’ambito del progetto “Spazio giovani: insieme per crescere e progredire”, promosso dall’associazione Help Sos salute e famiglia.

“Spazio giovani”: il prof. Andrea Maggi della serie tv “Il collegio” incontra gli studenti e le studentesse dell’Istituto tecnico “Divini” di San Severino e dell’Istituto “Antinori” di Camerino Dopo Galiano, arriva il prof Maggi, protagonista della fortunata serie tv “Il Collegio”. La sua “due giorni” in provincia si inserisce nell’ambito del progetto “Spazio giovani: insieme per crescere e progredire”, promosso dall’associazione Help Sos salute e famiglia di San Severino. Due le “tappe”: la prima domani – sabato 20 novembre –, la seconda sabato 11 dicembre; ben sette le scuole maceratesi coinvolte nell’iniziativa, con centinaia di studenti e studentesse delle Superiori pronti a incontrarlo e a scambiare con lui le considerazioni più disparate sugli argomenti del momento. Il professor Andrea Maggi, infatti, oltre a essere uno scrittore e un insegnante, è molto noto fra i più giovani proprio per la partecipazione nel programma di Raidue “Il Collegio”, giunto quest’anno alla sesta edizione. Domani – sabato – alle  9 sarà all’Istituto tecnico tecnologico “Divini” di San Severino, poi alle 11.30 si trasferirà all’Itcg “Antinori” di Camerino. Sabato 11 dicembre, invece, incontrerà gli studenti e le studentesse del “Filelfo” di Tolentino, del “Matteo Ricci” di Macerata, dell’Ipsia “Pocognoni” di Matelica e dell’Ipsia “Renzo Frau” di Sarnano, nonché dell’Alberghiero “Varnelli” di Cingoli. C’è molta attesa per il suo intervento. E con il prof. Maggi fa ancora centro il progetto “Spazio giovani” che l’associazione Help sta portando avanti con grande impegno, grazie a fondi regionali e del Dipartimento per le politiche giovanili e il servizio civile universale, allo scopo di valorizzare la dimensione creativa dei giovani, la loro capacità di ricerca e di crescere insieme. Tanti i partner coinvolti: Asur Marche, Unione montana del Potenza, Esino e Musone, Ambito sociale 17 di San Severino e Ambito Sociale 15, Rete del Centro Antiviolenza della Provincia associazioni culturali e sportive come il Centro culturale Andrej Tarkovskij di San Severino, l’associazione giovanile Judo Samurai di Jesi-Chiaravalle, l’Age Marche, l’Uisp di Jesi, il centro JEtic di San Severino, l’associazione “Equilibri” e l’associazione RED.

Articolo di Cronache Maceratese

Lascia un commento